Quality 4.0: la Qualità per i CEO – parte seconda

Qualità 4.0 per i CEO: quali vantaggi per l’azienda?

Si è detto di come l’approccio alla Qualità nell’ottica della quarta rivoluzione industriale coinvolga scelte che interessano direttamente l’apice dell’azienda. Vediamo ancora più in dettaglio perché questo accade e quali vantaggi procura per l’azienda interessare i CEO alla qualità di nuova generazione.

La Qualità 4.0 in linea generale permette la trasformazione della cultura aziendale, dello stile di leadership, delle modalità di collaborazione e di compliance. Questo accade per una serie di motivi.

Primo: anzitutto una strategia Qualità 4.0 consente di riallineare la qualità della produzione alla strategia aziendale. Molti produttori si pongono oggi questo obiettivo e hanno all’interno delle loro strategie Industry 4.0 una serie di “casi d’uso” target legati al miglioramento della qualità tramite le nuove tecnologie e soprattutto i Big Data. Solo il 16% dei produttori a livello mondiale oggi è in grado di ottenere una vera connessione tra i propri obiettivi aziendali in termini di qualità e la realtà aziendale

Secondo: inoltre una strategia Qualità 4.0 efficace permette all’organizzazione di affrontare problemi che si sono originati nel passato e che non vengono risolti da tempo, come le differenze in termini di qualità rispetto agli obiettivi, la incapacità di prendere decisioni basate su dati che riflettano la non-qualità dei prodotti, la mancanza di visibilità sulle cause cross-funzionali della non qualità. L’adozione di un approccio Qualità 4.0 consente nel tempo di superare parte dei problemi della non qualità soprattutto attraverso l’utilizzo moderno delle tecnologie legate ai dati.

Terzo: spesso le strategie Qualità 4.0 consentono di ottenere benefici indiretti su larga scala e in funzioni aziendali non necessariamente collegate alla produzione. L’introduzione di tecnologie Big Data ad esempio necessita l’ammodernamento della cosiddetta “Data Estate” cioè dell’intera piattaforma di raccolta e gestione del dato che di certo una volta trasformata potrà essere di beneficio a tutta l’azienda. I ruoli aziendali evolvono di conseguenza, come accade anche per il ruolo del Responsabile della Qualità anch’esso destinato ad un’ottica 4.0 come verrà discusso nell’evento “L’era della qualità 4.0: un nuovo approccio ai processi e un nuovo ruolo per il Responsabile Qualità” del 27 Settembre 2018.

Qualità 4.0 come approccio di trasformazione che genera valore

È certo che oggi i produttori che stanno applicando strategie Qualità 4.0 stanno ottenendo valore reale per la loro azienda in termini di migliore qualità, costi di produzione più bassi, efficienza generale delle operazioni, quote di mercato e valorizzazione del brand.

Le tecnologie che abilitano questi nuovi approcci alla qualità sono soprattutto le seguenti:

  • Software gestionali per la Qualità e la Qualità 4.0
  • Tecnologie IoT basate su Connected Devices e Edge Devices
  • Tecnologie Cloud per lo stoccaggio dei dati
  • Big Data e Data Lakes per la gestione di grandi quantità di dati
  • Machine Learning e Artificial Intelligence.

L’introduzione di tali tecnologie può avvenire gradualmente ma riguarda in ogni caso il tavolo del CEO e la motivazione della qualità è oggi troppo forte per poter essere ancora trascurata a lungo.

Per informazioni scrivete a info@blulink.com

COPYRIGHT 2017 - BLULINK SRL - P.IVA 01432110359