Qualità 4.0 – La fine dell’approccio tradizionale

La transizione inevitabile alla Qualità 4.0

Parlare di Qualità e di Quality Management nel 2018 equivale ad incontrare il tema della digitalizzazione dei processi industriali anche noto come Industry 4.0. La connessione sempre più frequente e sempre più efficace tra macchine, esseri umani e dati conduce oggi alla democratizzazione di tecnologie un tempo riservate solo a poche aziende specializzate.

E favorisce il sorgere di nuove tecnologie in grado di trasformare la realtà che conosciamo come la stampa in 3 dimensioni o 3D printing.

Questi cambiamenti avvengono mentre i team dedicati alla Qualità sono ancora impegnati nella soluzione di problemi di ieri come le inefficienze causate da sistemi frammentati e non connessi, il calcolo manuale di indicatori fondamentali, la difficoltà di interconnessione tra i gruppi di lavoro dedicati alla qualità interni all’azienda e con i fornitori, solo per citarne alcuni.

L’approccio tradizionale, dunque, legato alla analisi e alla misurazione puntuale della qualità del singolo processo, perde progressivamente di efficacia e lascia spazio ad un modo di considerare la qualità più ampio. Certamente incrementando le complessità dell’intera gestione della Qualità ma anche fornendo probabilmente l’unica chiave possibile alle domande che da tempo i professionisti della Qualità si pongono per migliorare la loro disciplina.

Un esempio tra tutti: il Quality Management dei fornitori

La gestione della Qualità dei fornitori è l’esempio dominante di caso d’uso in cui il nuovo approccio alla Qualità mostra tutte le sue potenzialità. L’utilizzo di tecnologie Cloud Computing per abilitare la raccolta in tempo reale dei dati di produzione e la loro analisi tramite Big Data così come l’uso di tecnologie intelligenti come il Machine Learning e l’Intelligenza Artificiale sta cambiando il modo con cui i produttori e i fornitori parlano di Qualità. Il produttore riesce ad identificare problemi potenziali di qualità prima del fornitore stesso, con evidenti vantaggi e risparmi in tutta la catena della produzione.

La Qualità 4.0 è un viaggio

Proprio perché la Qualità 4.0 si appoggia a nuove tecnologie, informatiche e di produzione, ma non è incentrata solo sulle tecnologie, possiamo definirla un viaggio nell’evoluzione dell’uso dell’informatica stessa, così come dei sistemi di gestione dei processi aziendali e della cultura della Qualità presente presso il personale. Spesso è un viaggio che parte da piccoli passi come l’aggiornamento di un sistema di gestione delle basi dati alla nuova versione o alla sua migrazione in Cloud. Oggi le tecnologie informatiche rendono possibile realizzare grandi salti con piccoli cambiamenti di stato ed intravedere nuovi orizzonti per il nostro viaggio della Qualità, verso il territorio 4.0.

Per informazioni scrivete a marketing@blulink.com

COPYRIGHT 2017 - BLULINK SRL - P.IVA 01432110359